?> Costi sul cambio valuta applicati dalle banche - cambiovaluta.eu

Costi sul cambio valuta applicati dalle banche

Cambio Valuta

Quanto costa cambiare la valuta in banca?

Quanto costa cambiare valuta in banca?

Forse non tutti lo sanno ma, le banche, guadagnano anche con i cambi-valuta. Vediamo come e quanto

Chi guadagna e chi ci rimette

Una cosa importante da sapere è che il cambi valuta ha dei costi. Costi che, come spesso accade, sono sostenuti solo da uno dei contraenti: e questo non è mai la banca. Vediamo allora, brevemente, di capire quali sono i costi sul cambio-valuta applicati dalle banche.

Per capirlo partiamo proprio dall'inizio, da quella semplice cifra che indica i cambi dell'Euro rispetto alle altre valute. Tali cambi sono resi noti, quotidianamente, dalle banche stesse e si riferiscono, solitamente, all'ultima rilevazione fatta nel precedente giorno lavorativo. Una delle cose importanti da sapere è che queste cambi non sono sempre uguali. No, essi variano a seconda che la banca acquisti o venda la valuta estera. E già questo indica qualcosa rispetto a come si muovono le banche. La variazione del cambio può oscillare tra l'1,75% e il 3% a seconda della valuta ma sempre a favore delle banche.

Ma i costi per i clienti non si limitano a queste percentuali che indicano il guadagno delle banche. Infatti chi fa cambio-valuta deve anche pagare quella che viene chiamata "commissione di cambio". Tale commissione varia a seconda che l'acquisto avvenga per contanti o attraverso il prelievo diretto dal conto corrente. E non è cosa di poco conto, visto che l'oscillazione, in questo caso, va dagli 8 ai 15 euro.

In pratica cosa significa

Allora facciamo un esempio pratico per capire quali sono i costi di cambio-valuta applicati dalle banche. Mettiamo che si vogliano cambiare 1000 euro in dollari statunitensi. Al cambio attuale di circa 1,10 il cliente, in teoria, dovrebbe avere i suoi bei 1100 dollari. Ma non è così. Perché su 1100 va applicato il prezzo di vendita, mettiamo del 2%. E questo significa che già vedremo una diminuzione di circa 22 dollari. Poi, come se non bastasse, bisogna pagare la suddetta commissione di cambio di circa 10 euro (in media). Il che, tradotto, significa che al cliente restano in realtà 1068 dollari. La differenza chi se l'è intascata, sotto forma di guadagno? La banca.